Attiva i javascript per vedere correttamente il sito

Redazione Giuridica Forense Umbra

Vai alla Rivista

Gentilissime Colleghe, Egregi Colleghi,

un caro benvenuto sulle pagine della Rivista curata dai discenti della scuola forense “Gerardo Gatti” di Perugia. Siamo davvero onorati di fare gli onori di casa e presentarVi questa iniziativa, nata dalla sinergia tra la Fondazione Forense Giovanni Dean e l’Ordine degli Avvocati di Perugia che, “massima dopo massima”, cercherà di far crescere i praticanti in un  percorso di studio attraverso l’analisi delle pronunce dei fori Umbri.

Ma questo che Vi presentiamo non è un prodotto commerciale e non sarà corredato da alcuna reclame pubblicitaria. Rappresenta, nell’intenzione degli ideatori, una vetrina delle pronunce emanate dalle nostre Corti, costruita nella palestra giuridica della Scuola Forense. Questa, quindi, l’ispirazione e il ruolo della nostra nuova Rivista, che pertanto Vi proporrà:

  • massime aggiornate e distinte per argomento, corredate dalle relative pronunce integrali;
  • il riferimento ad altre pronunce, anche di legittimità, conformi ovvero difformi;
  • la garanzia della privacy, attuata attraverso l’omissione di qualsiasi riferimento anagrafico, relativo a parti e difensori;
  • la possibilità di condividere il materiale attraverso i più diffusi social network;
  • la possibilità di salvare il materiale ed utilizzarlo nella “quotidianità” professionale;
  • una newsletter che riepilogherà le novità del periodo di riferimento.

L’obiettivo è proprio quello di “creare una palestra”, per i discenti e fornire una “vetrina” per gli avvocati in ordine agli orientamenti giurisprudenziali. In un primo momento il progetto sarà limitato all’ambito civilistico, per poi allagarsi a tutta la produzione giurisprudenziale della Regione, abbracciando anche il settore penale ed amministrativo.

Un ringraziamento va ai giovani avvocati che svolgeranno le funzioni di tutors, affiancando i discenti in questa stimolante attività redazionale, coordinati dai delegati dei nuovi organi della Scuola Forense, il Consiglio Direttivo ed il Comitato Scientifico.

Un ringraziamento anticipato a tutti coloro che vorranno segnalarci le pronunce più significative dei nostri giudici … purché siano Umbre!  

Il Direttore Editoriale
Avv. Francesco Domenico Pugliese

Il Direttore Responsabile
Avv. Laura Biarella

Vai alla Rivista 

ULTIME 5 NEWS INSERITE

17-09-2018 Relazione evento 13 Settembre 2018

Si allega la relazione del Dott. Giuseppe Buffone relativa all'Evento Formativo "Sentenza Cassazione Sezioni Unite n. 18287 dell'11 luglio 2018 in tema di assegno divorzile".

16-02-2018 Relazione evento 2 Febbraio 2018

Si allega la relazione dell' Avv. Giulia Facchini relativa all'Evento Formativo "La Legge sul fine vita, quali nuovi compiti per l'Avvocato".

10-10-2017 Relazioni evento 29 Settembre 2017

Relativamente all'evento "Avvocati e mercato. Come battere la crisi. Strategie di promozione dello studio legale, tra innovazione tecnologica e sfida della concorrenza" si comunica che sono disponibili le relazioni dell'Avv. Facchini, del Dott. Josep Ejarque Bernet, dell'Avv. Cominotto, dell'Avv. Davalli, dell'Avv. Poli, dell'Avv. Stumpo e dell'Avv. Cresci.

 

28-09-2017 Rivista dell'esecuzione forzata 1/2017

"I poteri officiosi dell'ufficiale giudiziario nell'esecuzione forzata ordinaria", Amedeo Sperti, Wolters Kluwer Italia.

11-07-2017 Mediazione obbligatoria: diventa stabile con la manovra corretiva 2017

Il 23 giugno 2017 è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la conversione in legge della c.d. manovrina, ovvero la L. 21 giugno 2017, n. 96 di conversione del D.L. 50/2017 recante "Disposizioni urgenti in materia finanziaria, iniziative a favore degli enti territoriali, ulteriori interventi per le zone colpite da eventi sismici e misure per lo sviluppo".
Tra i vari interventi ivi previsti, l’art. 11-ter introduce una rilevante novità che consiste nell'aver stabilizzato nel nostro ordinamento l’efficacia della disciplina della mediazione obbligatoria la quale, per effetto del c.d. decreto del fare (D.L. 69/2013), aveva invece natura transitoria e sperimentale, eliminando in questo modo il carattere temporaneo dell’istituto.

Prossimi Eventi in calendario
Non ci sono notizie